Locali uccisi da una colata di fango dell'orrore

Un torrente di fango e detriti ha investito oggi la città di Atami dopo giorni di forti piogge nella zona, strappando case e strade allagate, lasciando la gente del posto in difficoltà.

Le autorità stanno cercando freneticamente per 20 persone che risultano ancora disperse, riporta Japan Today.

Secondo i funzionari, la frana di fango ha colpito la città di Atami intorno alle 10:30 in seguito a forti piogge , con riprese televisive che mostrano le case colpite dal diluvio e la gente del posto che corre per fuggire, alcuni hanno visto registrare lo spaventoso evento meteorologico sui loro telefoni.

Diverse case sono state spazzate via dalla potente ondata e 200 case sono stati lasciati senza energia.

Secondo i funzionari locali, 20 persone sono disperse, con squadre di gestione dei disastri di Shizuoka che chiedono assistenza militare per una missione di salvataggio. Japan Today riferisce che circa 30 persone sono state inviate in risposta.

Come riportato dall'AAP, il funzionario per la gestione dei disastri Takamichi Sugiyama ha affermato che si ritiene che alcune persone nell'area siano state evacuate dopo che gli avvertimenti sono stati emessi, ma non ulteriori dettagli sono stati immediatamente conosciuti.

I soccorritori sono attualmente alla ricerca dei dispersi. Hanno anche ricevuto una decina di chiamate da persone intrappolate nelle loro case.

Atami, nella regione di Shizuoka e famosa come località termale, questa settimana è stata sferzata da forti piogge, con fiumi in piena e aumentando il rischio di frane.

La maggior parte del Giappone è attualmente nella stagione delle piogge, che spesso causa inondazioni e spinge le autorità locali a emettere ordini di evacuazione.

Shinkansen bullet i treni tra Tokyo e Osaka sono stati temporaneamente sospesi a causa della pioggia torrenziale. Anche i treni locali nelle aree colpite sono stati fermati, secondo i siti web delle compagnie ferroviarie.

34 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *