Covid-19 Regno Unito: ceppo più trasmissibile di Delta colpisce il Regno Unito

Il ceppo Covid-19 più trasmissibile al mondo ha infettato il Regno Unito con sei casi segnalati e ricerche preoccupanti potrebbero essere più infettive della variante Delta.

Il ceppo Lambda ha lasciato perplessi gli scienziati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità dopo essersi diffuso in quasi 30 paesi nelle ultime quattro settimane. La mutazione è stata originariamente scoperta in Perù ed è correlata all'81 per cento dei casi del paese da aprile.

Il Perù ha attualmente il più alto tasso di mortalità di tutto il mondo.

È un segnale preoccupante per il Regno Unito che ha recentemente allentato le restrizioni Covid-19 dopo che 37 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino.

Il paese era tornato alla normalità nelle ultime settimane con pub inondati da festaioli che si godevano il loro il recente successo del paese a Euro 2020.

Tuttavia, queste libertà civili potrebbero cambiare se il ceppo lambda altamente trasmissibile si diffondesse nella comunità.

Il professor Pablo Tsukayama dell'Università Cayetano Heredia ha affermato che il ceppo è esploso in Perù con la nuova variante che attualmente rappresenta l'82% dei casi nel paese sudamericano.

“Ciò suggerirebbe che il suo tasso di trasmissione è più alto di qualsiasi altra variante”, ha detto.

Le sue affermazioni sono state supportate da un rapporto della Covid-19 Genomics Initiative di Londra al Welcome Sa Jeff Barrett, direttore del nger Institute.

“Lambda ha un modello unico di sette mutazioni nella proteina spike che il virus usa per infettare le cellule umane. I ricercatori sono particolarmente incuriositi da una mutazione chiamata L452Q, che è simile alla mutazione L452R per contribuire all'elevata infettività della variante Delta”, ha detto al Financial Times.

Secondo un rapporto degli scienziati dell'Università del Cile, Santiago, c'è anche una ricerca riguardante il fatto che i vaccini attuali non siano così efficaci nel neutralizzare il nuovo filone.

“I nostri dati mostrano per il prima volta che le mutazioni presenti nella proteina spike della variante Lambda conferiscono fuga agli anticorpi neutralizzanti e aumento dell'infettività”, hanno scritto in un rapporto pre-paper pubblicato la scorsa settimana.

53 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *