I genitori non sanno ancora se la prossima settimana riprenderà la scuola per i loro figli their

I funzionari del NSW non sono riusciti a fornire risposte tanto attese sul ritorno delle scuole per il terzo trimestre come previsto dalla prossima settimana.

Il blocco del coronavirus di due settimane nella Grande Sydney dovrebbe essere revocato a mezzanotte di venerdì, ma sembra che si stiano intensificando i dubbi che le restrizioni verranno allentate nei tempi previsti.

Il volatile la situazione ha fatto poco per alleviare le menti di coloro che gestiscono famiglie occupate, con il capo della sanità Kerry Chant che lunedì ha articolato cinque parole che potrebbero schiacciare i genitori che lavorano.

CORRELATO: Barnaby Joyce risponde a critiche al piano in quattro fasi del Primo Ministro

Quando è stato pressato per una scadenza sulla riapertura della scuola, il dottor Chant ha detto ai giornalisti, “questo è per un'altra volta”.

“Stiamo monitorando regolarmente la situazione. Forniremo aggiornamenti regolari al governo e il governo sta valutando e tenendo d'occhio come si evolve la situazione”, ha affermato.

“Penso che il nostro obiettivo al momento siano quei messaggi chiave per convincere tutti testato, per favore, con il minimo dei sintomi.”

Anche i dettagli più fini di come si sarebbe svolto un processo di ritorno a scuola sotto le restrizioni del coronavirus dovevano ancora essere risolti, ha detto il dottor Chant.

“Fornirò la mia consulenza attraverso i processi del governo, ma abbiamo lavorato a stretto contatto con l'istruzione in tutto questo, ci siamo impegnati anche con i settori indipendente e cattolico e li terremo aggiornati”, ha affermato.

“Chiaramente queste decisioni devono ancora essere prese, ma in generale, alcune delle cose che abbiamo esaminato sono cose che avevamo in atto in precedenza.”

CORRELATO: I confini dell'Australia potrebbero riaprire in sicurezza con alti tassi di vaccinazione

Ridurre al minimo i contatti dei genitori durante l'abbandono scolastico, prevenire g le funzioni e le riunioni dei genitori e la riduzione al minimo della mescolanza scolastica sono state alcune strategie che sono state lanciate, ha detto il dott. Chant.

“Tutte quelle strategie, che penso che i genitori avranno ricordato da vari punti nella risposta, sono alcune delle strategie che ci sono state utili e penso che siano il genere di cose che dovrebbero informare il pensiero politico. ”

Il NSW ha confermato 35 nuovi casi di Covid-19 durante la notte, portando il numero totale di casi nell'epidemia a 312.

Il premier Gladys Berejiklian ha espresso un certo ottimismo la scorsa settimana sul fatto che il blocco di due settimane sarebbe terminato in tempo.

Dopo aver registrato 22 nuovi casi mercoledì, la signora Berejiklian ha detto che se la situazione avesse continuato a seguire un percorso simile, i Sydneysiders sarebbero stati liberati come previsto.

“Ricordo solo a tutti che se continuiamo a fare la cosa giusta, se ci assicuriamo di seguire i consigli sulla salute , che possiamo uscirne nel lasso di tempo che abbiamo descritto”, ha detto all'epoca.

Da allora tuttavia sono trascorsi diversi giorni in cui sono stati segnalati più di 30 casi, con un notevole calo dei numeri ancora da verificare.

Il premier ha previsto venerdì che ci sarebbero stati livelli di casi più alti prima che fosse rivelato l'impatto positivo del blocco in numeri.

“Prevediamo che potrebbe esserci un aumento dei numeri nei prossimi giorni … si spera che all'inizio della prossima settimana dovremmo vedere l'impatto del blocco davvero girare e avere un impatto positivo”, ha detto .

Lo stato ha registrato 16 nuovi casi domenica e 35 sabato.

24 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *