Il NSW afferma che i trasgressori delle regole “ci terranno in isolamento”

Il ministro della Sanità del NSW Brad Hazzard afferma che le persone “autorizzate” che infrangono le regole e organizzano feste possono “mantenerci in isolamento”.

Parlando all'aggiornamento Covid-19 di lunedì, i leader del NSW hanno ripetutamente ha rifiutato di rassicurare milioni di residenti di Greater Sydney, Blue Mountains, Central Coast e Wollongong che il blocco di due settimane sarebbe terminato venerdì come previsto.

Il NSW ha registrato 35 nuovi casi durante la notte, portando il totale nel focolaio a 312.

Almeno tre dei nuovi casi erano collegati a una parte che ha infranto le regole, hanno detto i funzionari.

“Quando si sente di feste in corso nel bel mezzo di un lockdown devi dire, qual è il pensiero di alcune di queste persone?” Il signor Hazzard ha detto.

“Direi che quelle persone che pensano che le regole in qualche modo non siano per loro, che hanno più diritto di noialtri a non ascoltare, in realtà devi ascoltare perché potreste essere le persone che diffondono questo e ci tengono in isolamento per molto più tempo di quanto il resto della comunità vorrebbe.”

Il premier Gladys Berejiklian ha detto che i prossimi giorni sarebbero stati “assolutamente critici” nel determinare se avrebbe rilasciato il NSW dal blocco in tempo.

“So che tutti sono ansiosi di sapere cosa succederà dopo il blocco di venerdì, come me”, ha detto.

” Ma quello che posso dirvi con certezza è che i prossimi due giorni saranno assolutamente critici per consentire ai nostri esperti di salute di raccogliere i dati che abbiamo avuto nell'ultima settimana e quindi di presentare i loro consigli al governo.”

Il vice commissario Gary Worboys ha lasciato intendere che la polizia del NSW si stava preparando per l'estensione del blocco.

“Chiedo solo alle persone di restare con noi, “lui ha detto.

“La polizia vuole che le persone si conformino. Rende il nostro lavoro molto più semplice e abbiamo (ancora) un po' di strada da fare. Quindi, per favore, non accontentarti. La polizia non si accontenterà. Siamo in lista per tutto il resto di questa settimana e ci stiamo preparando per quello che potrebbe essere il futuro, quindi, per favore, chiediamo solo alle persone di continuare a stare con noi in questo viaggio. -gli ordini a domicilio sono stati “efficaci nel non raddoppiare e triplicare le cifre di cui eravamo preoccupati”.

“Ha dato ai nostri traccianti di contatti la capacità di mantenere il controllo sul virus, ma ciò che ha prefigurato è che sfortunatamente quando un piccolo numero di persone fa la cosa sbagliata si traduce in casi extra”, ha detto.

Il capo della sanità Kerry Chant si è rifiutato di dire se il blocco sarebbe terminato venerdì.

“Non farò commenti finché non avrò esaminato tutti i dati”, ha detto il dott. Chant.

“Ogni giorno porta una nuova serie di dati e una nuova serie di sfide e ciò che pensiamo in la mattina può cambiare nel pomeriggio. Sono davvero contento di vedere che alcune persone si sono fatte avanti per i test durante il fine settimana, il che ci ha permesso di collegare i casi non collegati, e più abbiamo la certezza di aver rintracciato ogni singolo caso di trasmissione, questo ci fornisce davvero molta più fiducia nel consigliare il governo. “

Ma il dottor Chant ha detto che i funzionari sanitari dovevano “creare quei collegamenti, rivalutare e rianalizzare i dati”.

“Tche sarà il nostro obiettivo oggi, ma come ho detto, la situazione può cambiare”, ha detto.

“Ciò che è più importante in questo momento è che la comunità continui a seguire i consigli di salute pubblica, continui a indossare mascherine negli ambienti interni e continui a uscire (per) i test nella grande numeri che hanno.”

Il dottor Chant è stato interrogato sul motivo per cui ai genitori non è stata data una risposta certa sul fatto che gli studenti sarebbero tornati a scuola per l'inizio del terzo trimestre lunedì.

“Questo è per un'altra volta”, ha detto.

“Darò il mio consulenza attraverso i processi del governo, ma abbiamo lavorato a stretto contatto con l'istruzione in tutto questo, ci siamo impegnati anche con i settori indipendenti e cattolici e li terremo aggiornati. Chiaramente quelle decisioni devono ancora essere prese.”

Ha detto “in senso generale”, i genitori potrebbero aspettarsi alcune delle misure “che abbiamo adottato in precedenza”.

“Cerchiamo di ridurre al minimo i genitori che vengono a lasciare le scuole”, ha detto.

“Cerchiamo di ridurre al minimo il mescolamento tra i gradi scolastici in modo che se hai un caso non infetti un gruppo più ampio. Tutte queste strategie, che penso che i genitori avranno ricordato da vari punti della risposta, sono alcune delle strategie che ci sono state utili e penso che siano il genere di cose che dovrebbero informare il pensiero politico. “

frank.chung@news.com.au

32 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *