Vittoria storica mentre la festa di Barty continua

Ashleigh Barty ha vinto i suoi quarti di finale contro la collega australiana Ajla Tomljanovic con una vittoria di due set.

Barty ha vinto la partita con un impressionante 6-1, 6-3.

È la prima donna australiana ad accedere alle semifinali a Wimbledon dopo Jelena Dokic nel 2000.

Ora giocherà con Angelique Kerber in semifinale.

Barty ha reso omaggio a Tomljanovic dopo la sua vittoria.

“Siamo compagni di squadra della Fed Cup e lei tira sempre fuori il meglio di me”, ha detto Barty. “Tutti gli australiani a casa sono dannatamente orgogliosi di lei ed è stato un piacere condividere il campo con lei oggi.”

Barty ha descritto la sua prossima partita contro Kerber come “l'ultimo test”.

“Adoro interpretare Angie, lei sa come muoversi in questo campo”, ha detto Barty.

Kerber – che ha battuto Karolina Muchova 6-2, 6-3 – è l'unico del quartetto semifinale a sono già state tra le semifinali del torneo, avendo sconfitto Serena Williams in due set per vincere il titolo di Wimbledon 2018.

L'ex numero uno del mondo Karolina Pliskova affronterà la bielorussa Aryna Sabalenka nell'altra semifinale .

Sabalenka ha mostrato tutte le qualità combattive e la potenza del tatuaggio della tigre che sfoggia per terminare la storica corsa dell'Ons Jabeur della Tunisia, vincendo 6-4, 6-3.

In precedenza Pliskova ha raggiunto la sua prima semifinale di Wimbledon surclassando la svizzera Viktorija Golubic 6-2, 6-2.

La numero uno del mondo Barty ha già un titolo Open di Francia 2019 al suo attivo, ma vincere la corona di Wimbledon quest'anno sarebbeportano un significato extra, descrivendo il titolo come il suo “sogno finale”.

È il 50° anniversario del primo dei due titoli di Wimbledon per la sua connazionale indigena australiana, Evonne Goolagong Cawley.

Barty indossa un abito appositamente progettato in omaggio all'iconico capesante indossato da Cawley per il suo successo nel 1971.

La partita contro Tomljanovic è stata la prima gara di quarti di finale femminile a Wimbledon dopo Cawley ha battuto Wendy Turnbull sulla strada per il suo secondo titolo nel 1980.

Martedì ha visto anche il massimo delle folle a Wimbledon per la prima volta in questo torneo dopo che il limite Covid-19 del 50% di capacità è stato revocato.

Prima della partita Barty ha parlato di come sognava da tempo di vincere il titolo di Wimbledon, dopo aver vinto il campionato juniores nel 2011 all'età di 15 anni.

“Sono emozionata. È un altro trampolino di lancio per me. È un altro primato”, ha detto Barty del raggiungimento dei quarti di finale di Wimbledon per la prima volta.

“Sarà una specie di nuova situazione, un nuovo scenario, uno che guarderò avanti a.

“Me lo godrò comunque. Penso che sia un trampolino di lancio per quello che è uno dei miei più grandi sogni. Continuiamo a scalfire.”

Tomljanovic stava giocando il suo primo quarto di finale del Grande Slam all'età di 28 anni, anche se rimpiangeva il modo in cui era arrivata lì, l'adolescente britannica Emma Raducanu che si era ritirata dalla loro partita difficoltà respiratorie.

“Sono incredibilmente orgoglioso di me stesso”, ha detto il 28enne australiano. “Non pensavo che queste due settimane sarebbero state la mia svolta.

Tomljanovic afferma che la sua corsa ai quarti di finale ha bandito i fantasmi del passato quando si sentiva soffocare nei momenti cruciali.

“Sono solo orgoglioso del fatto che ho affrontato alcuni momenti difficili in questo torneo finora, nel secondo turno, anche il primo e il terzo”, ha detto.

“Ho gestito bene mentalmente.”

23 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *