Presidente assassinato a casa sua

Il presidente di Haiti Jovenel Moise è stato assassinato nella sua casa mercoledì mattina presto da un gruppo di individui armati, ha annunciato il primo ministro ad interim Claude Joseph.

Joseph ha affermato di essere ora responsabile del paese.

La moglie ferita di Moise era in ospedale, secondo Joseph, che ha esortato il pubblico a mantenere la calma e ha insistito sul fatto che la polizia e l'esercito avrebbero garantito la sicurezza della popolazione.

“Il presidente è stato assassinato a casa sua da stranieri che parlavano inglese e spagnolo “, ha detto Joseph.

CORRELATO: Trafficanti sessuali di minori di Haiti arrestati sotto copertura

CORRELATO: 10 scioccanti crisi umanitarie di cui non hai sentito parlare

Moise aveva governato Haiti, il paese più povero delle Americhe, per decreto, dopo che le elezioni legislative previste per il 2018 sono state ritardate a causa di controversie, anche alla scadenza del suo mandato.

Oltre alla crisi politica, negli ultimi mesi sono aumentati i rapimenti per riscatto, a ulteriore riflesso la crescita g influenza delle bande armate nella nazione caraibica.

Haiti affronta anche povertà cronica e disastri naturali ricorrenti.

Il presidente ha dovuto affrontare una forte opposizione da parte della popolazione che ha ritenuto illegittimo il suo mandato, e ha sfornato una serie di sette primi ministri in quattro anni.

Più di recente, Joseph avrebbe dovuto essere sostituito questa settimana dopo soli tre mesi di carica.

Oltre a elezioni presidenziali, legislative e locali, Haiti avrebbe dovuto tenere un referendum costituzionale a settembre dopo essere stato rinviato due volte a causa della pandemia di coronavirus.

Supportato da Moise, il testo della riforma costituzionale, volto a rafforzare il esecutivo, è stato respinto in modo schiacciante dall'opposizione e da molte organizzazioni della società civile.

La costituzione attualmente in vigore è stata scritta nel 1987 dopo la caduta della dittatura di Duvalier e dichiara che “qualsiasi consultazione popolare volta a modificare il Costituzione per referendum m è formalmente vietato.”

I critici avevano anche affermato che era impossibile organizzare un sondaggio, data l'insicurezza generale nel paese.

65 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *