“Hai mai sentito parlare dei ricchi colpevoli?” La nuova realtà oscura del reboot di Gossip Girl

È stato un anno turbolento negli Stati Uniti con sconvolgimenti politici, disordini civili e più casi di coronavirus di qualsiasi altro paese. È quindi sorprendente che uno spettacolo sugli adolescenti ricchi e privilegiati affronti questi problemi, pur divertendosi.

Eppure il reboot di Gossip Girl fa tutto questo e molto altro, aggiungendo argomenti zeitgeisty come la fluidità di genere, l'orientamento sessuale e la cultura del risveglio nel mix.

“Parte del Il DNA dello show è che coinvolge conversazioni pubbliche e cose che accadono nel mondo reale”, ha detto il produttore esecutivo Stephanie Savage, uno dei co-creatori della serie originale 2007-2013. “Vogliamo assolutamente avere la sensazione che tutto ciò che è successo negli ultimi due anni si rifletta nel materiale.”

Con il primo episodio in uscita su BINGE la scorsa settimana, gli spettatori possono già individuare alcuni argomenti scottanti emergenti. Qui i responsabili del cast e della produzione ci guidano attraverso cos'altro aspettarci.

La pandemia

Queen Bee Julien Calloway si sta preparando per il suo primo giorno alla Constance Billard School for Girls nell'Upper East Side di Manhattan. “Normalmente non sei così eccitato per il primo giorno di scuola”, dice suo padre.

“È meglio che essere bloccato qui un altro anno”, scherza Julien, un cenno allo stato di Covid-19 di emergenza che ha tenuto i newyorkesi in isolamento da marzo 2020 a maggio 2021.

Forse il ruolo più importante che il coronavirus gioca nella serie è dietro le quinte, con i produttori dello spettacolo che aderiscono ai rigidi protocolli Covid-19 in una serie che ha alti livelli di intimità fisica.

“Non ci siamo mai chiusi una volta. Abbiamo davvero un incredibile team Covid che lavora davvero duramente per proteggere tutti, e abbiamo un coordinatore dell'intimità davvero eccezionale che ci ha aiutato in questo”, ha rivelato il produttore e scrittore Joshua Safran.

The super-rich

Quando l'originale Gossip Girl andò in onda nel 2007 la frase “l'uno per cento” non era ancora coniato, nessuno sapeva come “controllare il proprio privilegio” e la serie era nella quarta stagione quando ha colpito la crisi finanziaria globale.

Il riavvio è più consapevole del divario di ricchezza.

“Mai sentito parlare dei ricchi colpevoli? Questo è il più colpevole e il più ricco”, dice Julien del suo fidanzato, l'erede immobiliare, Obie (Eli Brown). Questi personaggi lottano con il loro privilegio e Obie inizialmente si lega con la nuova ragazza e la sorellastra di Julien, Zoya (Whitney Peak) per il loro comune interesse in un ente di beneficenza anti-gentrificazione. Anche se Julien potrebbe essere la regina, lei si preoccupa sinceramente del fratello molto più povero e spedisce di nascosto il costoso merchandising di Zoya per darle un po' di credito a scuola.

“Siamo studenti delle superiori e se siamo benestanti o meno, questi ragazzi stanno ancora attraversando le cose e scoprendo le cose mentre crescono”, dice Evan Mock, che interpreta Aki. “Quindi mi sento come se non importa quanto tu sia benestante, continui ad affrontare problemi quotidiani.”

Fluidità di genere e orientamento sessuale

La generazione Z ha molte meno probabilità rispetto alle generazioni precedenti di identificarsi come eterosessuale, con una su sei che si identifica come LGBT, secondo Gallup.

Gossip Girl riflette questo con personaggi gay, bi, pan e trans – e molta sperimentazione nel mezzo.

“Sono un uomo queer e le mie esperienze di essere gay e il modo in cui mi relaziono sono cambiate tempo”, ha detto lo scrittore e produttore Joshua Safran. “Capisco il mondo non binario. Non ho 17 anni, il figlio della mia amica ne ha 17, quindi le farò delle domande e ascolterò quello che mi dice, e non le dirò che si sbaglia.”

Maximus, il “nuovo Chuck” (Thomas Doherty), si identifica come pansessuale ed è intento a sedurre il suo insegnante maschio. “È stato davvero interessante per me”, ha detto Doherty. “Gossip Girl è un riflesso della società in questo momento, per la quale ho davvero molto rispetto, e ho imparato così tanto da essa.”

Spera che gli spettatori siano “molto più aperti e investigativo, sessualmente, in termini di messa in discussione delle proprie nozioni preconcette di sessualità e di cosa ciò significhi. Penso che questo allargherà sicuramente le menti delle persone e creerà una società molto più tollerante e accettante.”

Zion Moreno (Luna) è nel cast che vede una tendenza crescente per i giovani a non definirsi etero o gay. “Non c'è bisogno di etichettarti”, ha detto. “Tu vivi e basta. Hai solo esperienza. Tu esisti e cerchi di aiutare gli altri lungo la strada. Gossip Girl lo mostra davvero perché praticamente tutti sono queer nello show.”

Black Lives Matter e ha risvegliato la cultura

Quando Zoya vince una borsa di studio per Constance Billard, scambia il peloso Buffalo con l'elegante Manhattan. È una favola di un pesce fuor d'acqua rispecchiata nel casting perché nessuno era più sorpreso di ottenere il ruolo di una matricola di 14 anni di Peak.

“Ho visto Gossip Girl forse tre anni fa per la prima volta e immagino di non aver pensato davvero a quanto mancasse di diversità, perché era un po' quello che mi veniva sempre messo in faccia”, ha detto Peak. “Ogni sitcom che tutti stavano guardando erano sempre prevalentemente bianche. E quindi non ci ho mai nemmeno pensato fino a quando non ho avuto l'audizione. Ero tipo, Wow, è strano, ok. Sicuro. Non pensavo di ottenerlo perché ero giovane e non mi adattavo al cast originale.”

Con quattro delle protagoniste donne di colore, lo spettacolo abbraccia la diversità e l'inclusione .

Secondo Peak, anche se “non è l'apice dell'intrattenimento in diversità”, è “un passo nella giusta direzione”.

Social media e ragazze cattive

Lo showrunner Safran ha affermato che il cambiamento più grande è arrivato con il modo in cui i social media hanno cambiato il modo in cui il narratore invisibile, il titolare Gossip Girl, funziona.

“All'epoca, Gossip Girl era il distruttore. Serena (interpretata da Blake Lively nello spettacolo originale) pensava che stesse facendo il giro della sua vita quotidiana essendo Serena e Gossip Girl tipo, “Mostrerò cosa stai veramente facendo”. presentare una falsa facciata e sappiamo chi siamo veramente. Gossip Girl non sta interrompendo una cosa. In realtà sta mostrando entrambe le cose e le inserisce nel contesto. Julien non è chi ti sta mostrando di essere, e quel che è peggio è che conosce la verità e ha scelto di non mostrartelo.”

Anche se il tropo della ragazza cattiva non è nuovo, i social media hanno infiammato questo stereotipo . Julien e Zoya potrebbero essere parenti di sangue e tatuaggi sul collo abbinati allo sport, ma passano da riuniti a rivali in un clic di un post di Instagram. Ma è divertente da guardare.

“Tutti possiamo relazionarci con l'essere vittime di bullismo in un modo o nell'altro, quindi è divertente mettersi in posizioni di potere sciocco”, ha detto Savannah Smith. “In questo spettacolo il potere è preso un po' troppo lontano, ma tutto in un modo immaginario, cattivo, eccitante, drammatico e divertente.”

Il nuovo Gossip Il riavvio della ragazza e tutte le stagioni dell'originale sono ora in streaming su BINGE.

36 Views
(Visited 9 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *