Il giornale britannico critica la “passeggiata” covid in Australia

Il Financial Times ha pubblicato un editoriale che critica l'affermazione di Scott Morrison secondo cui il lancio del vaccino “non è una gara”, affermando che le prime vittorie dell'Australia contro il covid sono state “sprecate”.

” Un giorno un gallo, quello dopo un piumino”, inizia l'editoriale e da lì non diventa più lusinghiero.

The Financial Times (FT) ha affermato che l'Australia “ha implementato un invidiabile sistema di test e tracciamento che ha contribuito a mantenere il bilancio delle vittime totali di Covid-19 a 910. Questo è un numero inferiore a quello che paesi come il Regno Unito hanno a volte registrato in un giorno.

“L'Australia ora rappresenta un monito per altre nazioni, non ultima la vicina Nuova Zelanda, che un approccio di fortezza al virus non può avere successo in assenza di un programma di vaccinazione efficace.”

Poco più del 10 per cento dei La popolazione australiana è stata completamente vaccinata.

Il FT ha preso di mira il Primo Ministro, dicendo che aveva inviato un messaggio sbagliato sull'importanza del vaccino srotolare.

“'Non è una gara', ha insistito il primo ministro Scott Morrison a marzo, mentre crescevano le preoccupazioni su ciò che i critici hanno chiamato “passeggiata” di un vaccino”, ha detto il Financial Times .

“Si era sbagliato. Dopo aver sperperato la sua prima vittoria sul virus, nonostante sia uno dei paesi più ricchi del mondo, l'Australia deve ora affrontare un costoso giro di restrizioni mentre lotta per proteggere una popolazione in gran parte non immunizzata dalle epidemie della variante altamente contagiosa del Delta.”

CORRELATO: Il blocco di Sydney potrebbe durare fino alla “fine di agosto”

CORRELATO: Grande nuovo elenco di siti a stretto contatto

Il FT ha previsto che l'Australia avrebbe pagato un prezzo elevato per i suoi alla fine essere impopolare alle urne.

“L'approccio dell'Australia è stato popolare a livello nazionale fino ad ora. I sondaggi mostrano che circa tre quarti della popolazione ha sostenuto la chiusura delle frontiere. Eppure, come ha scritto un gruppo di esperti in un recente rapporto su come il paese potrebbe riaprire, “l'Australia non può continuare a chiudersi fuori dal mondo come nazione eremita indefinitamente”.

“I costi sociali ed economici sono troppo grandi, soprattutto per i più giovani. La lezione più ampia per un mondo che deve affrontare sempre più varianti di virus è che il lancio di vaccini glaciali significa un disastro, non importa quanto ricco o ermeticamente sigillato possa essere un paese”, ha affermato il giornale.

Nel frattempo, la BBC ha riferito sul contraccolpo e sulla “rappresentazione grafica” di una giovane donna affetta da covid.

La pubblicità del governo mostra la donna in un letto d'ospedale senza fiato mentre è collegata a un ventilatore.

Il testo recita: “Il Covid-19 può colpire chiunque… Prenota la tua vaccinazione.”

“I critici dicono che la pubblicità prende di mira ingiustamente i giovani, considerando che gli under 40 potranno accedere ai vaccini solo alla fine del anno”, ha riportato la BBC .

Il Chief Health Officer dell'Australia Paul Kelly ha affermato che l'annuncio era “pensato per essere grafico” per “spingere il messaggio a casa” sulla necessità di rimanere a casa, fare il test e prenotare i vaccini.

“Lo stiamo facendo solo a causa della situazione a Sydney”, ha detto.

Rapporto delle autorità d 112 nuovi casi lunedì, portando il totale a oltre 700 casi da quando il ceppo è emerso per la prima volta a metà giugno.

23 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *