Il crollo dei social media dopo che Gibson ha visto salutare Trump

Mel Gibson ha salutato l'ex presidente Donald Trump quando si sono incrociati durante l'incontro MMA di sabato.

The Sun riporta il momento in cui si è svolto mentre Trump passava e salutava la folla all'UFC 264, affiancato dalle guardie del corpo.

Gibson, che sembrava essere a pochi metri dall'ex presidente, ha fatto un saluto distinto.

È successo allo scontro UFC di sabato tra Dustin Poirier e Conor McGregor, che si è rotto la gamba nel primo round dopo che la sua gamba sinistra si è piegata da sotto di lui.

Alcuni hanno soprannominato Gibson un “patriota” per l'atto.

L'attore è noto per i suoi ruoli da protagonista in Arma letale e Braveheart.

“Yoooooo!!! È Mel Gibson che saluta il presidente Trump?” una persona ha twittato.

“The Patriot Saluting President Trump”, hanno aggiunto in seguito, allegando un video dell'interazione.

Gibson è stata ripresa anche in altri punti della lotta.

“Ehi, voglio vedere la rivincita, sai meglio di tre”, ha detto Gibson a un certo punto. “Non mi interessa chi vince. Voglio solo vedere una buona partita, e sono sicuro che lo sarà.”

Mentre il saluto era di tendenza su Twitter, ha ricevuto reazioni contrastanti.

“Mel Gibson è chi pensavamo che fosse”, ha aggiunto un altro.

Gibson è diventato un personaggio controverso a Hollywood dopo aver fatto una serie di commenti antisemiti nel corso di diversi decenni.

È stato tagliato da Sequel di Netflix Chicken Run dopo essere stato accusato di aver fatto un'osservazione antisemita alla co-protagonista Winona Ryder nel 1995. A quanto pare le ha chiesto se fosse una “imboscata al forno”.

Il termine “oven dodger” è un riferimento al modo in cui i prigionieri ebrei sono stati uccisi nei campi di sterminio nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Ryder ha aggiunto che Gibson ha chiesto al suo amico gay: “Oh, aspetta, sono Prenderò l'AIDS?”

Ginson ha negato strenuamente le affermazioni, dicendo che “al 100%” non erano vere.

“Ha mentito su questo più di dieci anni fa, quando ha parlato alla stampa, e ora sta mentendo”, hanno detto i rappresentanti.

Ha anche affermato che Gibson una volta ha cercato di fare si ammenda per averla offesa.

“Inoltre, ha mentito su di lui cercando di scusarsi con lei allora. L'ha contattata, molti anni fa, per confrontarsi con lei sulle sue bugie, e lei si è rifiutata di parlarne con lui “, ha detto il suo rappresentante.

Gibson ha affrontato separatamente le critiche per il suo film La passione di Cristo, che alcuni chiamavano antisemita.

Gibson è stato praticamente costretto a lasciare Hollywood dopo il suo famigerato arresto per guida in stato di ebbrezza a Malibu nel 2006 durante il quale si è scatenato uno sfogo antisemita.

Ciò fu seguito da nastri trapelati nel 2010 in cui Gibson urlava commenti razzisti, incluso l'uso della parola n, alla sua allora fidanzata, Oksana Grigorieva, la madre di uno dei suoi nove bambini.

In seguito ha affermato che Gibson era fisicamente abusivo.

Gibson ha una profonda panchina di sostenitori di Hollywood, tuttavia, come gli amici intimi Jodie Foster, Whoopi Goldberg e Robert Downey Jr., che ha esortato l'industria a dare a Gibson una seconda possibilità.

Questo articolo è apparso originariamente su The Sun e viene ripubblicato qui con il permesso

27 Views
(Visited 5 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *