L'ex capo dell'etica sbatte Joe e Hunter Biden

Un ex capo dell'etica del governo degli Stati Uniti ha fatto breccia nel presidente Joe Biden, dicendo che la sua amministrazione sta inviando un “segnale terribile” con il suo trattamento dell'ultima impresa commerciale di suo figlio Hunter.

Walter Shaub ha lavorato come direttore dell'Ufficio per l'etica del governo degli Stati Uniti dal 2013 al 2017, servendo sotto l'ex presidente Barack Obama e, per alcuni mesi, Donald Trump.

Ha contestato il piano di vendita di Hunter Biden la sua opera d'arte attraverso una galleria di New York e mantenere segrete le identità degli acquirenti.

Hunter, che non è un artista professionista, intende vendere ogni opera d'arte per un massimo di $ 500.000 ($ A672.000).

All'inizio di questo mese, Il Washington Post ha rivelato che la Casa Bianca era stata coinvolta nella creazione di un accordo per mantenere riservati i nomi degli acquirenti , incluso lo stesso Hunter, nel tentativo di evitare problemi etici.

Ma gli esperti di etica, incluso il signor Shaub, hanno affermato che le vendite di opere d'arte potrebbero essere potenzialmente utilizzate per corrompere o vour con il Presidente.

RELAZIONATO: “L'illusione” della Casa Bianca di mantenere segreti i compratori d'arte

“C'è non c'è modo di guardare a questo e credere per un secondo che Hunter Biden non stia cercando di trarre profitto dal servizio pubblico di suo padre vendendo arte a questi prezzi straordinari, quando non ha nemmeno partecipato a una fiera d'arte comunitaria prima “, Mr Shaub ha detto alla CNN.

“E la Casa Bianca che interviene per garantire la segretezza di queste vendite è sia ingenua che ipocrita.

“Da un lato è ingenuo, perché non si spende mezzo milione di dollari sull'opera d'arte del figlio del presidente per tenerlo segreto. E in secondo luogo, invia un messaggio che la Casa Bianca sta benedicendo questo.

“Hanno fatto una citazione al The Washington Post che sembrava suggerire che se hanno optato per la trasparenza e hanno lasciato che il pubblico monitorasse se questi individui ricevevano un trattamento preferenziale dopo aver pagato per quest'arte, in modo che potesse “limitare l'interesse”. Che ho letto nel senso che potrebbe non guadagnare così tanti soldi.

“Quindi, sfortunatamente, questo mette un marchio di approvazione della Casa Bianca su di lui che trae profitto dal lavoro di suo padre.”

Host Jake Tapper ha chiesto a Mr Shaub quale pensasse sarebbe stata la soluzione ideale.

“Idealmente, non saremmo nemmeno in questa situazione”, ha risposto.

“Hunter Biden può fare qualsiasi cosa lavoro che vuole, ma dovrebbe farlo in un modo in cui non tragga chiaramente profitto dal lavoro di suo padre.

“Se non riescono a convincerlo a non portare a termine volontariamente questa vendita d'arte, allora c'è qualcosa che è completamente sotto il loro controllo da fare, che è impegnarsi che se mai imparano il nome di uno di questi acquirenti, informeranno immediatamente il pubblico e condivideranno tali informazioni e si impegneranno se quell'acquirente ha mai una telefonata , uno scambio di e-mail o un incontro con un incaricato dell'amministrazione, lo divulgheranno anche al pubblico.”

Il sig. Shaub ha affermato di ritenere che il sig. Biden fosse una persona di “buon carattere” che non avrebbe ” si è lasciato corrompere”, ma ha sottolineato che la sua opinione personale sulla questione era irrilevante, poiché molti altri americani non avrebbero voluto “fidarsi ciecamente” del Presidente.

“Non è possibile eseguire un programma di etica, per dire che avremo solo persone che si fidano ciecamente del buon carattere di un politico”, ha detto.

“Penso che sia un segnale terribile per il mondo. Dopo quello che abbiamo appena passato, quattro anni di disastroso fallimento etico, ora il mondo sta cercando di vedere se l'America è davvero pronta a fare un passo avanti verso un'etica molto più forte.

“E cosa vedono su le notizie? Vedono il figlio del presidente incassare, vendere arte a questi prezzi ridicoli e la Casa Bianca difenderla. Questo è molto dannoso per la nostra reputazione.”

Venerdì, al segretario stampa della Casa Bianca, Jen Psaki, è stato chiesto del ruolo dell'amministrazione nell'organizzazione dell'affare artistico di Hunter.

“Dopo un'attenta valutazione, un sistema è stato stabilito che consente a Hunter Biden di lavorare nella sua professione entro ragionevoli garanzie”, ha affermato la signora Psaki.

“Naturalmente, ha il diritto di intraprendere una carriera artistica, proprio come qualsiasi figlio di un presidente ha il diritto di intraprendere una carriera.”

Ha detto che sarebbe stato “difficile” per una persona anonima influenzare il Presidente.

Il signor Shaub era un critico vocale dell'amministrazione Trump , ma ha anche criticato il signor Biden da quando ha preso il potere.

In un furioso thread su Twitter il mese scorso, ha affermato di essere “disgustato” nell'apprendere che almeno cinque figli dei migliori aiutanti del presidente erano stati dati ambiti posti di lavoro nell'amministrazione.

Comprendono tre figli del consigliere della Casa Bianca, la figlia del vice capo di gabinetto e la figlia di il direttore del personale presidenziale.

I posti di lavoro sono andati anche alla sorella della signora Psaki e alla moglie del capo di gabinetto Ron Klain.

“Mi dispiace, so che alcune persone non t come ogni critica di (Biden). Ma questo fa davvero schifo. Sono disgustato”, ha detto Shaub.

“Molti di noi hanno lavorato duramente per convincerlo a ripristinare l'etica al governo e hanno creduto alle promesse. Questo è un vero “fk you” per noi e l'etica del governo.

“Le risposte delle persone che hanno passato quattro anni a lamentarsi che l'altra parte stava facendo festa sul paese sono patetiche. Suonano proprio come i MAGA (sostenitori di Trump).

“I lavori sono andati a ragazzini privilegiati con mamme e papà che si sono messi d'accordo con POTUS. Il nepotismo è illegale.

“Anche il fottuto capo del personale presidenziale, che dovrebbe mantenerli onesti, ha un figlio che è un neolaureato che lavora nell'amministrazione. E la moglie del capo di gabinetto della Casa Bianca, per aver gridato forte. Questo è ridicolo. Che fottuto fallimento.

“E tutto il whataboutism dei tweep che difendono questa totale SB sta solo dando benzina al prossimo autoritario corrotto come Trump che vince la Casa Bianca per dire: 'Se anche Biden fosse bene con il nepotismo nella sua amministrazione, posso fare qualsiasi cosa.'

“Sembro amareggiato? Diavolo sì, sono amareggiato. Sono lo stupido idiota che si è innamorato delle sue false promesse. Non ero così ingenuo da pensare che sarebbe stato un presidente trasformativo. Ci ha detto che sarebbe stato semplice vaniglia. Ma pensavo ci fosse uno slancio dietro le sue promesse etiche. Ragazzi, sono stato stupido.

“È meglio di Trump? Sì. Ma tutto ciò che dice è che è meglio di un truffatore. Questo non può essere lo standard per l'etica.”

25 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *