Buone notizie per i genitori del NSW

I genitori che tengono i propri figli a casa durante il blocco di Sydney non saranno coinvolti nell'assistenza all'infanzia che non utilizzano.

Il governo federale ha rinunciato alle tasse per l'assistenza all'infanzia centri in tutta la Grande Sydney, ma continueranno a ricevere sussidi governativi.

Ciò significa che i genitori nel blocco di Sydney non verranno addebitati per l'assistenza all'infanzia che non usano e non perderanno il posto se decidono di mantenere il loro bambini a casa.

Il primo ministro Scott Morrison si aspettava una “forte adozione” del programma di opt-in, che sarebbe stato disponibile per 216.000 famiglie in 3600 centri.

“Noi” l'ho fatto diverse volte ora (e) si è dimostrato il modo più efficace per farlo”, ha detto alla radio ABC.

“Le famiglie e i centri si conoscono molto, molto bene e loro' Verrò a quegli accordi. Si è dimostrato il modo più efficace e flessibile per affrontare la sfida.”

Il premier del NSW Gladys Berejiklian mercoledì ha confermato che il blocco sarebbe stato esteso almeno fino alla fine di luglio, poiché lo stato ha lottato per portare il altamente -Delta contagioso sotto controllo.

Questa settimana il NSW e i governi federali si sono uniti per aumentare il pagamento del disastro di emergenza Covid-19.

Mr Morrison ha difeso la signora Berejiklian dalle critiche che lei era troppo lenta per imporre blocchi ma suggerimenti categoricamente respinti che il NSW era stato costretto a ritardare le restrizioni a causa della mancanza di sostegno salariale da parte del Commonwealth.

“NSW, come ogni governo statale e territoriale, agisce sulle informazioni che ha a disposizione”, ha ha detto.

“Sono entrati in isolamento il giorno 11. Il blocco della seconda ondata a Victoria è entrato in vigore il giorno 45. Quindi ho imparato molto.”

Labour ha sostenuto che il blocco del NSW non sarebbe stato necessario se il lento lancio del vaccino in Australia avesse soddisfatto le aspettative iniziali.

Mr Morrison ha accettato che il lancio fosse responsabilità del governo federale.

“Avremmo previsto meglio il futuro… È interessante essere saggi col senno di poi”, ha detto.

Il governo federale è stato anche accusato di un “doppio standard” per il suo sostegno al NSW dopo che il governo del Victoria ha affermato di essere “stanco e malato” di essere costretto a “chiedere” il sostegno del Commonwealth.

Ma il signor Morrison ha insistito sul sostegno per il NSW durante le prime due settimane è stato “esattamente lo stesso” di quello fornito a Victoria durante le sue due settimane di blocco.

Il governo federale ha modificato il suo pagamento di emergenza con l'estensione del blocco, rinunciando a un tetto di reddito di $ 10.000 per il terza settimana e aumento dei pagamenti per la quarta.

Mr Morrison ha detto che sarebbe disponibile anche per Victoria se fosse nuovamente immersa in un blocco prolungato.

“Se Victoria dovesse ricominciare , penso che avremo accordi ancora migliori per sostenerli”, ha detto.

“Crediamo di essere stati in grado di sviluppare un buon modello nel NSW che penso funzionerebbe in modo ancora più efficace nel Victoria rispetto ai modelli che abbiamo avuto prima.”

37 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *