L'alleato di Trump ha schernito mentre entra in tribunale a New York

Un volto familiare era in attesa fuori dal tribunale a New York City oggi quando uno dei soci di lunga data di Donald Trump, l'uomo d'affari Tom Barrack, è arrivato per affrontare le accuse contro di lui.

Signor Barrack, un ricco investitore, conosce l'ex presidente degli Stati Uniti dagli anni '80. Rivolgendosi alla Convention nazionale repubblicana durante la campagna elettorale del 2016, ha descritto Trump come “uno dei miei più cari amici da 40 anni”.

Era il presidente del comitato inaugurale di Trump.

La scorsa settimana, è stato arrestato con l'accusa di non essersi registrato come agente straniero, cospirazione, ostruzione alla giustizia e mentire all'FBI.

CORRELATO: I pubblici ministeri accusano l'organizzazione Trump e la sua CFO

Il signor Barrack e altri tre imputati sono accusati di aver cospirato per agire come agenti degli Emirati Arabi Uniti, e quindi di aver cercato di influenzare la politica estera sia della campagna di Trump del 2016 che l'amministrazione Trump.

Venerdì l'uomo d'affari è stato rilasciato su cauzione di 250 milioni di dollari (339 milioni di dollari).

Oggi è stato citato in giudizio dalla corte federale di Brooklyn, dove si è dichiarato colpevole. La sua prossima apparizione in tribunale è stata fissata per il 2 settembre.

Il signor Barrack è stato disturbato mentre entrava in tribunale.

“È la nostra democrazia, non la tua”, gli gridò una persona .

“È la nostra democrazia,buco.”

E quel volto familiare di cui sopra era in agguato sullo sfondo: un uomo anziano con gli occhiali da sole, con un cartello con la parola “ traditore”.

Abbiamo già visto quest'uomo alcune volte. Si è anche presentato per fotobombare l'ex manager della campagna di Trump Paul Manafort e il consigliere politico Roger Stone durante le loro apparizioni in tribunale a New York.

Entrambi quegli uomini sono stati graziati da Trump dopo le elezioni del 2020, ma prima ha lasciato l'incarico il 20 gennaio.

Di conseguenza, Manafort è stato risparmiato dal scontare la maggior parte della sua pena detentiva di sette anni e mezzo per reati finanziari, tra cui frode e ostruzione alla giustizia.

Mr Trump aveva precedentemente commutato la sentenza di Mr Stone, che era stato condannato per mentire al Congresso, manomissione di testimoni e ostruzione.

Entrambi gli uomini sono stati intrappolati nell'ambito delle indagini sull'interferenza elettorale della Russia.

I pubblici ministeri affermano che il signor Barrack ha usato la sua influenza per inserire un linguaggio pro-Emirati Arabi Uniti in uno dei discorsi della campagna di Trump nel 2016, e ha fornito informazioni “non pubbliche” sul governo Trump agli Emirati Arabi Uniti.

“Gli imputati hanno ripetutamente sfruttato le amicizie di Barrack e l'accesso a un candidato che era ev alla fine eletto presidente, alti funzionari della campagna elettorale e del governo, e i media statunitensi per promuovere gli obiettivi politici di un governo straniero, senza rivelare le loro vere lealtà”, ha detto l'assistente del procuratore generale Mark Lesko quando è stato accusato.

“La condotta addotta nell'accusa è a dir poco un tradimento di quei funzionari negli Stati Uniti, compreso l'ex presidente.

“Gli imputati, usando le loro posizioni di potere e influenza in un'elezione presidenziale anno, impegnati in una cospirazione per promuovere e promuovere illegalmente gli interessi degli Emirati Arabi Uniti, in flagrante violazione del loro obbligo di notificare al procuratore generale le loro attività e in deroga al diritto del popolo americano di sapere quando un governo straniero cerca di influenzare le politiche del nostro governo.”

Anche il vicedirettore in carica dell'FBI, William Sweeney, ha rilasciato una dichiarazione.

“Questo caso riguarda tentativi segreti di influenzare i nostri più alti uffici inoltre, e quando è stato scoperto quel comportamento corrotto, sosteniamo che il signor Barrack sia andato anche oltre, ostacolando e mentendo agli agenti speciali dell'FBI.

Ognuna di queste scelte sbagliate è un crimine federale, e ognuna ora ha conseguenze significative .”

68 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *