Una sparatoria all'interno di un cinema americano ha ucciso uno e ferito un altro

Una persona è morta e un'altra è in ospedale dopo una sparatoria in un cinema negli Stati Uniti durante la proiezione di mezzanotte di un nuovo film horror.

Una persona a fuoco aperto all'interno di un cinema al teatro Regal Edwards al centro commerciale Crossing at Corona a Corona, in California, lunedì sera, ora locale.

La polizia dice che una donna di 19 anni è morta sul colpo e un uomo, 18, è stato portato d'urgenza in ospedale con ferite potenzialmente letali.

I dettagli su chi ha aperto il fuoco non sono ancora stati rilasciati, con gli investigatori che continuano a setacciare la scena alla ricerca di prove.

CORRELATO: Sandy Phillips nel momento in cui ha scoperto che sua figlia era stata uccisa nella sparatoria di Aurora

La polizia locale non ha risposto alle domande dei media sul fatto che stessero attivamente cercando un sospetto.

Una chiamata al 911 è stata fatta nel bel mezzo della proiezione di mezzanotte del film appena uscito The Forever Purge, su un mondo distopico dove il governo permette tutti i crimini, compreso omicidio, per un solo giorno all'anno.

Una descrizione del film recita: “Tutte le regole sono state infrante quando una setta di predoni senza legge decide che la Purga annuale non si ferma all'alba e invece non dovrebbe mai finire .”

Gli investigatori non farebbero ipotesi se stanno indagando se il contenuto del film horror è collegato alla sparatoria mortale.

CORRELATO: la mappa mostra come l'America ha perso la trama

Un portavoce della catena di teatri ha rilasciato una dichiarazione dicendo: “Abbiamo ricevuto conferma di un incidente al nostro teatro Corona Crossings la scorsa notte. Stiamo attualmente lavorando con le autorità locali per quanto riguarda le indagini. La nostra principale preoccupazione è per la sicurezza e la protezione dei nostri ospiti e del nostro personale. ”

È stato un altro anno dell'orrore per la violenza armata in America, con circa 8100 uccisi in sparatorie finora quest'anno.

Nello stato della California, i casi di omicidi con armi da fuoco sono aumentati del 46% dall'inizio della pandemia di Covid-19.

Quest'ultima sparatoria mortale arriva appena una settimana dopo il nono anniversario dell'Aurora strage al cinema in Colorado, che ha provocato la morte di 12 persone e il ferimento di altre 70.

Il 20 luglio 2012, James Eagan Holmes ha aperto il fuoco all'interno del teatro Century 16 in un sobborgo di Denver.

Centinaia di persone erano dentro a guardare una proiezione di mezzanotte del nuovo film Batman: The Dark Knight Rises.

Il blockbuster aveva appena iniziato a suonare 15 minuti prima quando Holmes, che allora aveva 24 anni, sgattaiolò fuori dal cinema dal numero nove al alla porta di uscita, aprendola con un piccolo panno.

Andò alla sua macchina e si mise l'equipaggiamento tattico completo, incluso un chiedi, guanti ed elmetto balistico.

Holmes ha lanciato due bombolette di gas lacrimogeno sulla folla e ha iniziato a scatenare il caos con tre armi.

34 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *