Il robot Cassie, inventato alla Oregon State University e prodotto dalla società spin-out Agility Robotics dell'OSU, ha fatto la storia attraversando 5 chilometri, completando il percorso in poco più di 53 minuti. Cassie è stata sviluppata sotto la direzione del professore di robotica Jonathan Hurst con una sovvenzione di 16 mesi da 1 milione di dollari dall'Agenzia per i progetti di ricerca avanzata del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Cassie il robot. Credito immagine: Oregon State University Dall'introduzione di Cassie nel 2017, gli studenti dell'OSU finanziati dalla National Science Foundation hanno esplorato le opzioni di apprendimento automatico per il robot. Cassie, il primo robot bipede a utilizzare l'apprendimento automatico per controllare un'andatura in corsa su un terreno all'aperto, ha completato la 5K nel campus dell'Oregon State senza vincoli e con una singola carica della batteria. “Gli studenti del Dynamic Robotics Laboratory dell'OSU College of Engineering hanno combinato le competenze della biomeccanica e degli approcci di controllo dei robot esistenti con nuovi strumenti di apprendimento automatico”, ha affermato Hurst, che ha co-fondato Agility nel 2017. “Questo tipo di approccio olistico consentirà livelli di prestazione. È incredibilmente eccitante”. Cassie, con le ginocchia che si piegano come quelle di uno struzzo, ha imparato a correre con quello che è noto come un algoritmo di apprendimento per rinforzo profondo. La corsa richiede un bilanciamento dinamico – la capacità di mantenere l'equilibrio mentre si cambia posizione o si è in altro modo in movimento – e Cassie ha imparato a fare infinite sottili regolazioni per rimanere in posizione eretta mentre si muove. “Cassie è un robot molto efficiente per come è stato progettato e costruito, e siamo stati davvero in grado di raggiungere i limiti dell'hardware e mostrare cosa può fare”, ha affermato Jeremy Dao, Ph.D. studente del Laboratorio di Robotica Dinamica. “L'apprendimento per rinforzo profondo è un metodo potente nell'intelligenza artificiale che apre abilità come correre, saltare e camminare su e giù per le scale”, ha aggiunto Yesh Godse, uno studente universitario in laboratorio. Hurst ha affermato che un giorno i robot ambulanti saranno una vista comune, proprio come l'automobile e con un impatto simile. Il fattore limitante è stata la scienza e la comprensione della locomozione con le gambe, ma la ricerca presso l'Oregon State ha consentito molteplici scoperte. ATRIAS, sviluppato nel Laboratorio di Robotica Dinamica, è stato il primo robot a riprodurre la dinamica dell'andatura umana. Dopo ATRIAS c'è stata Cassie, poi è arrivato il robot umanoide di Agility, Digit. “In un futuro non molto lontano, tutti vedranno e interagiranno con i robot in molti luoghi della loro vita quotidiana, robot che lavorano al nostro fianco e migliorano la nostra qualità della vita”, ha affermato Hurst. Oltre al lavoro logistico come la consegna dei pacchi, i robot bipedi alla fine avranno le capacità di intelligenza e sicurezza per aiutare le persone nelle proprie case, ha affermato Hurst. Durante la 5K, il tempo totale di Cassie di 53 minuti e 3 secondi includeva circa 6 minuti e mezzo di reset a seguito di due cadute: una a causa di un computer surriscaldato, l'altra perché al robot è stato chiesto di eseguire una svolta a una velocità troppo elevata. Fonte: Oregon State University

39 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *