'È imbarazzante': l'accusatore di Cuomo gli risponde

Una delle donne che sostiene di essere stata molestata sessualmente dal governatore di New York Andrew Cuomo ha respinto la sua smentita come “propaganda” e ha chiesto la sua rimozione dall'incarico.

Ieri il procuratore dello stato -Il generale, Letitia James, ha pubblicato un rapporto completo che descrive in dettaglio la condotta del signor Cuomo. Gli investigatori hanno concluso che il potente democratico era colpevole di molestie a più donne e di violazione delle leggi statali e federali.

Hanno identificato undici presunte vittime, una delle quali era Charlotte Bennett, ex aiutante del Governatore.

Secondo il rapporto, il signor Cuomo ha fatto una serie di commenti inappropriati alla signora Bennett mentre lavorava per lui l'anno scorso.

Tra gli altri presunti incidenti, il signor Cuomo ha detto alla signora Bennett che sarebbe disposto a uscire con qualcuno di 22 anni, sapendo che all'epoca aveva circa venticinque anni. Le chiese se fosse mai stata con uomini più anziani e se fosse monogama. L'ha anche informata che era “solo” a causa della pandemia di covid e “voleva essere toccato”.

Gli investigatori hanno trovato prove a sostegno del resoconto della signora Bennett di queste conversazioni, compresi i messaggi di testo contemporanei scambiati con altri . Inoltre, le osservazioni del signor Cuomo l'hanno resa “così a disagio” che li ha segnalati al suo capo del personale.

L'ufficio del Governatore ha risposto spostandola in un lavoro diverso in cui non avrebbe dovuto interagire con lui, ma non intraprese altre azioni formali.

Il suo staff senior, tuttavia, attuò “una pratica per cui i singoli membri del personale che erano donne non dovevano essere lasciati soli con il Governatore”.

CORRELATO: Biden chiede le dimissioni di Andrew Cuomo

Reagendo al rapporto di ieri, il signor Cuomo ha negato in modo generale di aver molestato qualcuno.

“Non ho mai toccato nessuno in modo inappropriato o fatto avance sessuali inappropriate”, ha insistito.

“Ho 63 anni. Ho vissuto tutta la mia vita in pubblico. Questo è solo ora chi sono. E non sono mai stato così”.

Il signor Cuomo ha attribuito alcune delle sue presunte condotte a “prospettive generazionali o culturali” che “non aveva pienamente apprezzato”.

“Accetto la responsabilità”, ha detto.

Ma ha anche respinto direttamente molte delle affermazioni specifiche contro di lui, comprese quelle della signora Bennett. Ha detto che la sua denuncia è stata quella che “mi ha dato più fastidio”.

“Si è identificata con me come una sopravvissuta a un'aggressione sessuale. Ha detto che è venuta a lavorare nella mia amministrazione a causa di tutti i progressi che avevamo fatto nella lotta alle aggressioni sessuali. Ha parlato del trauma personale che ha subito”, ha detto Cuomo.

“Ho potuto vedere come l'avesse colpita. Potevo vedere il suo dolore. Le persone ora mi chiedono perché stavo parlando con questa giovane donna se sapevo che aveva a che fare con tali problemi? Perché mi sono persino impegnato con lei?

“Questa è la domanda ovvia e giusta, a cui ho pensato molto. La verità è che la sua storia mi ha colpito profondamente.”

Ha affermato che “pensava di poterla aiutare a superare un momento difficile”.

“Le ho fatto domande che non normalmente non chiedo alla gente. Le ho chiesto come stava e come si sentiva. E ho fatto domande per provare a vedere se aveva relazioni di appuntamenti di supporto positive”, ha detto il signor Cuomo.

“Stavo cercando di assicurarmi che si stesse facendo strada nel miglior modo possibile. Pensavo di aver imparato abbastanza e di avere abbastanza esperienza personale per aiutarla, ma mi sbagliavo.

“Ho sentito Charlotte e il suo avvocato, e capisco cosa stanno dicendo, ma leggono nei commenti che Ho fatto e tratto deduzioni che non avrei mai voluto. Attribuiscono motivi che non ho mai avuto. E in parole povere, hanno sentito cose che non ho detto.

“Charlotte, voglio che tu sappia che sono veramente e profondamente dispiaciuto. Ho portato la mia esperienza personale sul posto di lavoro e non avrei dovuto farlo. Stavo cercando di aiutare.”

Quindi questa è la sua posizione. Inutile dire che la signora Bennett ha un'interpretazione molto diversa del comportamento del Governatore.

CORRELATO: Come Cuomo ha incasinato la risposta al covid di New York

Poche ore dopo che il signor Cuomo ha emesso la sua smentita, è apparsa su CBS Evening News . La conduttrice Norah O'Donnell ha chiesto se sentiva che la stava “prendendo in giro”.

“Assolutamente”, ha detto la signora Bennett.

“Sta cercando di giustificarsi facendomi passare per qualcuno che non sa distinguere tra molestie sessuali e tutoraggio.

“Mi ha molestato sessualmente. Non sono confuso. Non è confuso. Sto vivendo nella realtà, ed è triste vedere che non lo è.

“Abbiamo il rapporto, abbiamo i fatti. Il Governatore ha infranto la legge federale e statale quando ha molestato sessualmente me e il personale attuale ed ex. E se non è disposto a dimettersi, abbiamo la responsabilità di agire e metterlo sotto accusa.”

Il signor Cuomo sembra non avere intenzione di dimettersi, nonostante le pressioni di entrambi i lati della politica. Le figure di spicco del suo stesso partito, tra cui il presidente Joe Biden, la presidente della Camera Nancy Pelosi, entrambi senatori statunitensi in carica di New York e il sindaco di New York Bill de Blasio gli hanno detto di dimettersi.

Se si rifiuta di andarsene volentieri, l'assemblea statale controllata dai democratici ha il potere di metterlo sotto accusa e rimuoverlo dall'incarico.

Questo è esattamente ciò che vuole la signora Bennett.

“Accettare la responsabilità significa dimettersi. E non solo non si dimette, ma nega apertamente le cose che ha fatto”, ha detto.

“Se gli importasse di New York si dimetterebbe, perché a questo punto è imbarazzante a tutti noi. È imbarazzante.

“Se il Governatore non è disposto a ritenersi responsabile dei fatti, allora abbiamo la responsabilità di chiedere all'assemblea di avviare l'impeachment.”

CORRELATO: L'altro scandalo che affligge Andrew Cuomo

O'Donnell ha chiesto se la signora Bennett avesse ascoltato la dichiarazione del Governatore.

“Ho ascoltato ”, ha detto.

“Penso che pensi ancora che la colpa della vittima sia un mezzo efficace per negare i fatti. Ma penso che sia più imbarazzante per lui di quanto non sia effettivamente efficace.”

Ha respinto l'affermazione del signor Cuomo secondo cui il suo movente era “aiutarla” a superare il suo trauma.

“No. La sua intenzione era cercare di dormire con me. Stava cercando di dormire con me”, ha detto la signora Bennett.

“In realtà è interessante, perché i suoi stessi assistenti senior hanno preso appunti contemporanei che hanno confermato le mie accuse.

“La sua dichiarazione di oggi era, prima di tutto propaganda, ed è irrilevante.”

Il signor Cuomo ha preso un po' di calore in più dal signor de Blasio la scorsa notte. Il sindaco di New York ha detto che il suo collega era “oltre il punto di non ritorno” e “deve andare”.

“Questa è una molestia sessuale da manuale, e poi purtroppo peggiora le cose, in alcuni casi anche sessuali assalto. Disgustoso e preoccupante e inaccettabile, e ha bisogno di lasciare l'incarico immediatamente”, ha detto.

“La sua dichiarazione è stata ridicola… dovrebbe dimettersi. E se non si dimette, dovrebbe essere messo sotto accusa il prima possibile.

“Questo ragazzo ha superato il punto di non ritorno. Non può governare. Deve solo andare.”

39 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *