Trump fa una panoramica della squadra del suo paese dopo la vittoria della medaglia di bronzo

L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha stroncato la squadra olimpica di calcio del suo paese dopo la vittoria della medaglia di bronzo sull'Australia giovedì.

La squadra nazionale femminile degli Stati Uniti è entrata alle Olimpiadi come la campioni del mondo e favoriti della medaglia d'oro, prima di subire una sconfitta a sorpresa in semifinale contro il Canada.

Ma gli americani hanno almeno chiuso con una nota positiva (purtroppo, dal nostro punto di vista), battendo l'Australia 4-3 in una partita pulsante per conquistare il terzo posto.

“Sembra che dovevamo davvero guadagnarci quella cosa. E ne siamo molto orgogliosi”, ha detto il capitano della squadra, Becky Sauerbrunn, della medaglia di bronzo.

“Ovviamente volevamo ottenere una medaglia d'oro. Tutti vogliono ottenere una medaglia d'oro, gli americani amano gli ori. Il fatto è che potenzialmente non meritavamo di prendere un oro.”

CORRELATO: I fan australiani si arrabbiano con Matildas

Trump ha offerto una valutazione meno caritatevole del risultato, rilasciando una dichiarazione in cui accusava la “sveglia” per l'incapacità della squadra di vincere l'oro.

“Se la nostra squadra di calcio, guidata da un gruppo radicale di maniaci di sinistra, non fosse Quando mi sono svegliato, avrebbero vinto la medaglia d'oro invece del bronzo”, ha detto l'ex presidente.

“Woke significa che perdi, tutto ciò che è svegliato va male, e la nostra squadra di calcio lo ha sicuramente.

“C'erano, tuttavia, alcuni patrioti in piedi. Sfortunatamente, hanno bisogno di più di questo nel rispetto del nostro paese e dell'inno nazionale. Dovrebbero sostituire i wakester con i patrioti e ricominciare a vincere.

“La donna con i capelli viola ha giocato terribilmente e passa troppo tempo a pensare alla politica di sinistra radicale e a non fare il suo lavoro!”

La “donna dai capelli viola” è Megan Rapinoe, che ha effettivamente segnato due gol spettacolari nella partita della medaglia di bronzo: uno un sontuoso tiro al volo, l'altro un raro “Olimpico”, in cui ha segnato direttamente su calcio d'angolo.

Si può solo supporre che Trump non abbia guardato la partita prima di pontificare su di essa.

Per inciso, Rapinoe ha vinto il Pallone d'Oro per essere la migliore giocatrice del mondo nel 2019, quando era altrettanto attiva politicamente come lo è ora.

Anche l'affermazione di Trump secondo cui solo “pochi patrioti” rappresentavano l'inno nazionale è un po' sconcertante. Ogni giocatore statunitense ha rappresentato l'inno in ogni partita a Tokyo. La squadra ha annunciato che avrebbe smesso di inginocchiarsi a febbraio.

Rapinoe ha iniziato a inginocchiarsi durante l'inno nel 2016 in solidarietà con il quarterback della NFL Colin Kaepernick, che ha iniziato la pratica per protestare contro l'ingiustizia razziale. Quando altri giocatori della NFL hanno seguito l'esempio, Trump ha detto che avrebbero dovuto essere licenziati.

Qualche disinformazione si è diffusa online dopo la prima partita degli americani a Tokyo, contro la Svezia, con alcuni sui social media che affermano che i giocatori si sono inginocchiati durante l'inno .

Non è stato così. Entrambe le squadre e l'arbitro si sono inginocchiati per 10 secondi poco prima del calcio d'inizio in una protesta collettiva contro la discriminazione e la disuguaglianza razziale.

Forse è quello a cui stava pensando Trump.

CORRELATO: La folla del raduno di Trump esulta per la sconfitta della squadra statunitense

Il politico repubblicano ha portato rancore contro la squadra femminile degli Stati Uniti ormai da anni. Ad essere onesti, anche ai giocatori non piace molto.

La squadra ha rifiutato l'invito a incontrarlo alla Casa Bianca dopo aver vinto la Coppa del Mondo 2019. Rapinoe ha detto notoriamente, e cito: “Non andrò alla fouta Casa Bianca”.

Molti giocatori hanno preso posizione su questioni sociali negli ultimi anni, ma Rapinoe è il più politicamente attiva, e quindi quella che riceve più critiche.

Nel 2016, dopo essersi inginocchiata in solidarietà con Kaepernick, ha spiegato la sua posizione.

“Penso che in realtà sia piuttosto disgustoso, il il modo in cui è stato trattato”, ha detto Rapinoe.

“Essendo un americano gay, so cosa significa guardare la bandiera e non farla proteggere tutte le tue libertà. Era qualcosa di piccolo che potevo fare, e qualcosa che ho intenzione di continuare a fare in futuro, e spero di innescare una conversazione significativa.”

Ha pubblicamente approvato Elizabeth Warren durante le primarie presidenziali democratiche nel 2019 e nel 2020 , e successivamente è apparso alla Convention nazionale democratica per sostenere Joe Biden, che ha continuato a battere il signor Trump alle elezioni generali. , Major League Baseball e NBA. Di recente ha criticato i Cleveland Indians, una franchigia di baseball, per aver cambiato nome in Cleveland Guardians.

Il passaggio a un nome meno insensibile alla razza è arrivato un anno dopo che i Washington Redskins sono diventati la squadra di football di Washington (Mr Trump ha criticato anche quella decisione).

“Il nuovo nome saranno i Cleveland Guardians, il che è terribile”, ha detto l'ex presidente ai suoi sostenitori in una manifestazione a fine luglio.

“Se Se fossi un indiano farei causa. Fagli causa. Voglio dire, cosa potrebbe esserci di meglio? Soprattutto se hai una buona squadra. I Cleveland Indians, è uno dei più grandi nomi. Uno dei loghi più incredibili. La gente lo adora.

“Vogliono portare via la nostra storia, il nostro patrimonio, la nostra cultura e tutto ciò che ci tiene insieme.”

Nello stesso discorso, ha anche menzionato il La sconfitta della squadra olimpica di calcio contro la Svezia nella sua prima partita, che ha posto fine a una striscia di 44 partite consecutive di imbattibilità. Trump ha detto che gli americani erano “felici” per la perdita.

La folla ha risposto esultando.

Mr Trump si è spesso vantato della propria abilità sportiva. Afferma di aver vinto 18 campionati di mazze da golf e ha affermato che avrebbe potuto essere un giocatore di baseball professionista.

Naturalmente, entrambe le affermazioni sono state esaminate a fondo.

Lo scrittore sportivo Rick Reilly ha fatto un tuffarsi in profondità nei campionati di golf Mr Trump dice di aver vinto. Reilly ha scoperto che stava mentendo su 16 di loro e non è riuscito a trovare alcuna prova per sostenerlo o contraddirlo sugli altri due.

Sappiamo per certo che il signor Trump non l'ha nemmeno fatto competi in uno dei tornei che presumibilmente ha vinto, perché era a quasi cento miglia di distanza in quel momento.

Reilly ha anche scoperto che Mr Trump è un imbroglione seriale a golf, che lo ha incuriosito così tanto che ha scritto un libro su di esso. Vale la pena leggerlo se vuoi qualche aneddoto esilarante.

E il baseball? Leander Schaerlaeckens, un altro giornalista sportivo, ha esaminato le prestazioni di Trump nello sport e ha concluso che era “un solido prima base difensivo ma un pessimo battitore”, con una media battuta di 0,138 a scuola.

Cioè non una buona media.

“Non raggiungi .138 per un po 'di podunk, il liceo per il freddo che gioca la peggior competizione che potresti immaginare. Non verresti nemmeno reclutato per i programmi di baseball della Divisione I, figuriamoci dalle squadre professionistiche. È assolutamente impensabile”, ha detto lo scrittore di baseball Keith Law a Schaerlaeckens dopo aver esaminato il record di Trump.

“È assolutamente ridicolo. Colpisce 0,138. Non riusciva a colpire un cazzo, è abbastanza chiaro.”

Forse era troppo sveglio.

47 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *