Quando le stelle subiscono un collasso gravitazionale, a volte si trasformano in qualcosa di misterioso: un buco nero. Lì la materia è compressa al massimo grado possibile, e infatti anche la luce non può sfuggire alla sua attrazione gravitazionale. Un confronto visualizzato delle dimensioni del buco nero. Fermo immagine dal video di YouTube. La dimensione dei buchi neri, rispetto alle stelle originali che esistevano prima di loro, è piuttosto piccola, perché il rapporto di compressione della materia può raggiungere un fattore di centomila, o anche di più. Ma questo non rende questi oggetti meno terrificanti, perché nelle giuste circostanze, i buchi neri possono crescere probabilmente all'infinito, diventando gli oggetti più grandi dell'intero universo. Gli scienziati non sono ancora sicuri se ci sia un limite a questa crescita. Abbiamo già parlato del più grande buco nero dell'universo. La sua grandezza è davvero immensa. Tuttavia, è ancora difficile immaginare le dimensioni di questo quasar TON 618, l'attuale detentore del record, utilizzando le nostre misure quotidiane. Il seguente video presenta una visualizzazione molto carina che spiega come immaginare queste scale cosmiche e fornisce anche maggiori dettagli sul sottostante meccanismi dei buchi neri:

63 Views
(Visited 6 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *