Le dure parole di Jacinda Ardern per i talebani

Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha inviato un messaggio schietto ai talebani annunciando che il Paese dispiegherà aerei militari già questa mattina per un'operazione di salvataggio.

Lunedì pomeriggio, Ardern ha commentato il “deterioramento” della situazione a Kabul e ha affermato che la comunità internazionale non aveva “previsto” la velocità con cui i talebani avevano superato l'Afghanistan.

Ha affermato che la capacità di evacuare i residenti della Nuova Zelanda sui voli commerciali è “scomparso del tutto” e ha confermato che il governo aveva accettato di inviare un aereo da trasporto C130 Hercules e un certo numero di personale per “sostenere” gli sforzi internazionali, in particolare con l'Australia.

Almeno 53 residenti neozelandesi sono in Afghanistan, mentre saranno evacuati anche 37 afgani che hanno lavorato a fianco delle forze di difesa neozelandesi.

CORRELATI: filmati orribili mentre gli americani fuggono

CORRELATO: Rivelata l'urgente missione di salvataggio dell'Australia

Il capo della difesa Air Marshall Kevin Short ha detto che circa 40 persone saranno schierate “per un mese, ma non sappiamo se la situazione della sicurezza ci consentirà di operare così a lungo”.

“La comunità internazionale chiede ai talebani di manifestare la volontà di consentire alle persone di andarsene, e questo include i cittadini stranieri”, ha detto Ardern a Wellington.

“Siamo in un periodo in cui tutto il mondo sta guardando, i talebani stanno facendo affermazioni sul tipo di amministrazione che desiderano essere. Ecco, li imploriamo, permetti alle persone di partire in sicurezza.”

“Dimostrare che sarai un'amministrazione che tenga conto del benessere delle donne e delle ragazze.

“ Il mondo intero starà a guardare. Non è una questione di fiducia, riguarderà le azioni, non le parole.”

Scene scioccanti hanno continuato a emergere dall'Afghanistan durante la notte dopo che il “caos” è scoppiato all'aeroporto internazionale di Kabul, entrambi da una fuga precipitosa sull'asfalto e l'orrore dal cielo.

Mentre migliaia assalivano l'aeroporto, i combattenti talebani vittoriosi pattugliavano Kabul dopo una fine straordinariamente rapida della guerra ventennale in Afghanistan

Il presidente Ashraf Ghani è volato via del paese durante la notte mentre gli insorti circondavano la capitale, coronando una vittoria militare che li ha visti catturare tutte le città in soli 10 giorni.

La signora Ardern ha avvertito i leader talebani di difendere i diritti umani, in particolare per le donne.

“Vorrei solo implorare ancora una volta coloro che hanno fatto queste mosse negli ultimi giorni di riconoscere ciò che la comunità internazionale ha chiesto: i diritti umani e la sicurezza della loro gente”, ha detto Ardern.

“Che cosa vogliamo vedere se le donne e le ragazze possono accedere al lavoro e all'istruzione. Queste sono cose che tradizionalmente non erano disponibili per loro dove c'era il governo dei talebani”, ha detto

I commenti arrivano quando l'ex rifugiata afghana Najeeba Wazefadost ha invitato l'Australia ad aiutare le donne e i bambini a fuggire dal paese come i talebani prendono il sopravvento.

La signora Wazefadost, fondatrice dell'Asia Pacific Network of Refugees arrivata in Australia come rifugiata dall'Afghanistan nel 2000, afferma che le ragazze vengono vendute come schiave sessuali ai talebani solo per resta in vita.

“Molte donne ci dicono che molte delle loro figlie sono state spinte a diventare schiave sessuali, questo è uno stupro di massa che stiamo vedendo oggi in Afghanistan, ha detto a Matt Wordsworth della ABC .

“Abbiamo parlato con molte madri nelle ultime 24 ore dove sono costrette a far diventare i loro figli soldati di guerra per sopravvivere, affinché le famiglie sopravvivano.”

Nel frattempo, più di 250 truppe di difesa australiane saranno schierate in Afghanistan per aiutare gli sforzi di evacuazione e soccorrere cittadini australiani e titolari di visto.

Approvato lunedì dal Comitato per la sicurezza nazionale del governo, l'Australian Defence Force (ADF) ha affermato che il personale della difesa ha iniziato a lasciare l'Australia lunedì per sostenere gli sforzi del governo australiano nell'evacuare gli australiani.

I talebani hanno cercato di rassicurare la comunità internazionale che gli afgani non dovrebbero temerli e hanno detto che non si vendicheranno contro coloro che hanno sostenuto l'alleanza sostenuta dagli Stati Uniti.

In un messaggio inviato a social media, il co-fondatore talebano Abdul Ghani Baradar ha invitato i suoi combattenti a rimanere disciplinati dopo aver preso il controllo della città.

“Ora è il momento di testare e dimostrare, ora dobbiamo dimostrare che possiamo servire i nostri nazione e garantire la sicurezza e il comfort della vita”, ha detto.

La cattura della capitale da parte dei talebani era avvenuta, come in molte altre città, senza lo spargimento di sangue che molti avevano temuto.

17 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *