'Deluso': Joe Biden si è scagliato contro l'Afghanistan

L'ex ambasciatore australiano in Israele ha criticato la risposta del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ai tragici eventi che si stanno verificando in Afghanistan, affermando di non essere convinto delle sue scuse per il ritiro.

Dave Sharma, che è anche un parlamentare liberale federale e consigliere internazionale del governo federale, è apparso nel programma Afternoon Briefing dell'ABC , condannando l'uscita degli Stati Uniti, affermando di essere “molto deluso” da Washington.

Nel frattempo il ministro dell'immigrazione australiano, quando l'Australia entrò in guerra in Afghanistan nel governo Howard, Phillip Ruddock, si è detto “devastato”.

Mr Ruddock ha detto “data la lunga associazione” che ha ha con l'Afghanistan, è “devastato nel modo in cui gli eventi si sono svolti così come sono”.

“Lo guardo molto con un senso di presentimento”, ha detto ABC News Radio.

“Facevamo parte di una coalizione di stati che volevano ottenere un risultato migliore e sono ovviamente deluso dal modo in cui gli eventi si sono svolti ded.”

CORRELATO: Filmati horror mentre gli americani fuggono dall'Afghanistan

CORRELATO: PM: L'Australia non può aiutare tutti i locali che hanno aiutato le truppe

Il signor Biden affronta crescenti critiche per il ritiro disorganizzato delle truppe americane dopo 20 anni di esercito guidato dagli Stati Uniti intervento, difendendo il ritiro mentre incolpava le forze afgane che, secondo lui, “non erano disposte a combattere per se stesse”.

Il sig. La situazione in corso in Afghanistan è “straziante” e “tragica”, descrivendo scene in cui le persone sono morte a mezz'aria dopo essere salite su un aereo della US Air Force nel disperato tentativo di fuggire come “straziante”.

“È caotico a Kabul. È un ambiente altamente incerto, altamente instabile e difficile”, ha detto Sharma.

Martedì i talebani si sono mossi rapidamente per riavviare la capitale afgana dopo la loro straordinaria acquisizione di Kabul e hanno detto al personale del governo di tornare al lavoro, anche se i residenti hanno reagito con cautela e poche donne sono scese in strada, secondo AFP.

Nella sua prima apparizione pubblica da quando gli insorti islamisti hanno preso il controllo del paese a il fine settimana, ha ammesso che l'avanzata dei talebani si è svolta più rapidamente del previsto.

Ma ha criticato il governo del presidente afghano Ashraf Ghani e ha insistito sul fatto di non avere rimpianti e ha sottolineato che le truppe statunitensi non possono difendere una nazione i cui leader ” si arresero e fuggirono”.

“Abbiamo dato loro ogni possibilità di determinare il proprio futuro. Non potremmo fornire loro la volontà di combattere per quel futuro”, ha detto Biden nel suo discorso alla Casa Bianca.

“Le truppe americane non possono e non dovrebbero combattere in una guerra e morire in una guerra che le forze afgane non sono disposte a combattere da sole.”

Sharma ha detto che “non pensava che questo giorno dovesse arrivare” e che gli Stati Uniti avevano bisogno di mantenere una presenza “stabilizzante” nella regione.

“Una volta che gli Stati Uniti hanno iniziato a dirigersi verso l'uscita è quando il morale delle forze nazionali afgane è crollato, non sono stati in grado di far decollare i loro aerei, non erano in grado di servire i loro elicotteri, un numero qualsiasi di altre cose su cui hanno fatto affidamento in passato.

“Ha dato ai talebani un enorme slancio.”

Gli Stati Uniti avevano inviato 6000 soldati per garantire l'evacuazione sicura del personale dell'ambasciata, nonché afgani che hanno lavorato come interpreti o in altri ruoli di supporto.

Altri governi, tra cui Francia, Germania e Australia, hanno anche organizzato voli charter.

Ma ieri, dopo lo scoppio del “caos” all'aeroporto internazionale di Kabul, sono emerse scene scioccanti, sia per la fuga precipitosa sull'asfalto che per l'orrore dal cielo. e aggrappandosi al suo carrello mentre lottava lungo l'asfalto.

Il filmato successivo mostrava anche persone che cadevano dal cielo.

Il signor Sharma si è detto “sorpreso” dai commenti del signor Biden, dicendo di non aver trovato il suo discorso “particolarmente convincente.

“Gli USA non ci sono stati (per le forze afghane). Non l'ho trovata una spiegazione molto convincente o una motivazione convincente per le azioni degli Stati Uniti in questo caso.

“Sono molto deluso da quello che ho visto da Washington uscire da questa crisi.”

“In Afghanistan, non avremmo mai creato Singapore o l'Asia centrale, ma non abbiamo mai voluto lasciare uno stato fallito o uno stato di profonda guerra civile e spero che non sia questo il risultato di questo ritiro.”

— con AFP

24 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *