Il Codice di Ur-Nammu: quando gli antichi Sumeri stabilirono la legge, tutti obbedirono

Il Codice di Ur-Nammu è il più antico codice di legge sopravvissuto. Questo testo è stato scritto su tavolette di argilla in lingua sumera e si ritiene che sia stato prodotto verso la fine del III millennio a.C. Il Codice di Ur-Nammu può essere diviso in due parti, la prima è il prologo e la seconda sono le leggi stesse. Oltre ad essere il più antico codice di legge sopravvissuto, il Codice di Ur-Nammu è anche importante in quanto ci dà un'idea del modo in cui la giustizia era concepita nell'antica società sumera.

Un codice di legge diviso in pezzi

Si sa che esistevano codici di legge precedenti, come il Codice di Urukagina. Tuttavia, il Codice di Ur-Nammu è diverso nel senso che il testo stesso è sopravvissuto in larga misura. I contenuti effettivi del Codice di Urukagina, al confronto, sono ora perduti e conosciuti solo attraverso i riferimenti fatti da altri testi che sono stati scoperti.

La prima versione conosciuta del codice nella sua posizione attuale, Istanbul. ( Dominio pubblico )

Per quanto riguarda il Codice di Ur-Nammu, la prima copia di questo testo legale è stata scoperta in due frammenti a Nippur, un'antica città sumera situata nell'odierno Iraq. Purtroppo, a causa del cattivo stato di conservazione, erano distinguibili solo il prologo e cinque delle leggi. Furono tradotti in inglese nel 1952 dal famoso assiriologo Samuel Kramer.

Successivamente sono stati portati alla luce altri frammenti del codice. Quelle trovate a Ur, per esempio, sono state tradotte nel 1965, e hanno portato alla ricostruzione di circa 40 leggi. Frammenti sono stati scoperti anche in un'altra città sumera, Sippar, sebbene con alcune lievi varianti al testo.

  • I sette sumeri: gli dei di alto rango nel Pantheon sumero
  • Hammurabi e il suo codice di leggi dato da Dio
  • Le brutali leggi draconiane dell'antica Grecia

Rovine di una piattaforma del tempio a Nippur: la struttura in mattoni in cima è stata costruita da archeologi americani intorno al 1900. (Dominio pubblico ) In questo sito sono stati trovati frammenti del Codice di Ur-Nammu.

Creatore del Codice di Ur-Nammu

Il Codice di Ur-Nammu è stato attribuito a Ur-Nammu, poiché le leggi sono accreditate direttamente a lui nel prologo. Tuttavia alcuni studiosi hanno sostenuto che il codice di legge sia stato effettivamente scritto da Shulgi, figlio e successore di Ur-Nammu. In ogni caso, Ur-Nammu era un re della città-stato sumera di Ur.

Gli studiosi non sono del tutto d'accordo su quando regnò questo re, anche se potrebbe essere stato durante l'ultimo secolo del III millennio a.C. Tuttavia, il regno di Ur-Nammu è generalmente considerato pacifico e prospero, alcuni lo considerano parte del “Rinascimento sumero”.

Un “Inno Ur-Nammu”, uno di un gruppo di testi composti con la voce del re Ur Nammu, probabilmente destinato ad essere cantato come un inno. (Rama/ CC BY SA 2.0

    )

    Il Codice di Ur-Nammu inizia con un prologo, che è una caratteristica standard dei codici legali mesopotamici. Qui vengono invocate le divinità per la regalità di Ur-Nammu, Nanna e Utu, dopo di che si dice che il re abbia stabilito l'equità nella terra. Ciò includeva il bando della maledizione, della violenza e del conflitto, nonché la protezione degli individui più deboli della società. Dopo il prologo, il testo tratta delle leggi stesse.

    Dalle tombe reali di Ur, il mosaico Stendardo di Ur, fatto di lapislazzuli e conchiglia, mostra il tempo di pace. ( Dominio pubblico )

    “If (Insert Crime), Then (Insert Punishment)”

    Le leggi nel Codice di Ur-Nammu seguono uno schema prestabilito, ad es. If (inserire reato), allora (inserire punizione). Questa formula sarebbe stata seguita da quasi tutti i codici legali successivi al Codice di Ur-Nammu. Nel codice si possono distinguere diverse categorie di reati, nonché le conseguenti pene. Ad esempio, ci sono una serie di reati capitali, come omicidio, rapina e stupro. La punizione per tali crimini era la morte. Ad esempio, “Se un uomo commette un omicidio, quell'uomo deve essere ucciso” e “Se un uomo viola il diritto di un altro e svergina la moglie vergine di un giovane, uccideranno quel maschio”.

    • The City of Refuge: Ancient Hawaiian Sanctuary Protected Law Breakers dalla condanna a morte
    • Solone: Il padre della legge occidentale
    • Il potente Enki: divinità epica sumera, babilonese e accadica

    Coloro che avessero commesso reati di natura meno grave, sarebbero stati invece puniti con la reclusione e/o con la multa. Ad esempio, “Se un uomo commette un rapimento, deve essere imprigionato e pagare 15 sicli d'argento”, e “Se un uomo fa saltare un dente a un altro uomo, pagherà due sicli d'argento”.

    Ci sono anche leggi che assicurano che se l'innocenza di una persona accusata è provata, il suo accusatore sarebbe invece punito. Ad esempio, “Se un uomo è accusato di stregoneria deve subire la prova dell'acqua; se è dimostrato innocente, il suo accusatore deve pagare 3 sicli”, e “Se un uomo ha accusato la moglie di un uomo di adulterio, e la prova del fiume l'ha provata innocente, allora l'uomo che l'ha accusata deve pagare un terzo di un mina d'argento”.

    Statua di donna sumera c. 2400 aC (Osama Shukir Muhammed Amin FRCP (Glasg)/ CC BY SA 4.0 )

      Immagine in alto: Impressione di un sigillo cilindrico, ca. 2100 aC, a volte interpretato come Ur-Nammu (seduto) che conferisce il governo a Ḫašḫamer, ensi di Iškun-Sin. ( Dominio pubblico ) Il Codice di Ur-Nammu, nel Museo Archeologico di Istanbul. ( Dominio pubblico )

      Di Wu Mingren

      Aggiornato il 14 settembre 2021.

      Riferimenti

      AncientPages.com, 2016. Codici di Ur Nammu: il codice giuridico più antico del mondo.

        [Online]

        Disponibile su: http://www.ancientpages.com/2016/03/11/codes-of-ur-nammu -codice-legge-più-antico-del-mondo/

        Hood, N., 2013. Le 10 leggi più antiche registrate per regione.

          [Online]

          Disponibile su: http://www.toptenz.net/top-10-oldest-recorded-laws-region.php

          Jeremy Norman & Co., Inc., 2017. Il tablet più antico conosciuto contenente un codice legale.

            [Online]

            Disponibile su: http://www.historyofinformation.com/expanded.php?id=2241

            Liberty Fund, Inc., 2016. Codice di Ur-Nammu (ca. 2050 a.C.).

              [Online]

              Disponibile su: http://oll.libertyfund.org/pages/code-of-ur-nammu-ca-2050 -avanti Cristo

              Ur-Nammu, Il Codice di Ur-Nammu

                [Online]

                [Roth, M. T., (trans.), 1995. Ur-Nammu’s The Code of Ur-Nammu .]

                Disponibile su: http://www.polk.k12.ga.us/userfiles/644/Classes/177912/Code%20of%20Ur-Nammu.pdf


          14 Views
          (Visited 1 times, 1 visits today)