La scienza moderna spesso cade vittima della popolarità di massa: titoli interessanti catturano immediatamente la nostra attenzione e quindi vengono rapidamente “moltiplicati” attraverso i mass media. Tale tendenza spesso mette in ombra importanti studi di ricerca, che solitamente non sono di facile interpretazione o non hanno titoli fantasiosi. Questo è esattamente il caso dell'anomalia di 20 anni nella fisica dei neutrini. Credito immagine: Laboratorio nazionale di Los Alamos La fonte originale di questo esperimento LSND eseguito presso il Los Alamos National Laboratory risale a 20 anni fa, con una conferma molto successiva dei suoi risultati sperimentali nel 2018 attraverso un esperimento di neutrini MiniBooNE al Fermilab. Allora cosa è successo lì? Gli scienziati che lavorano in questi due gruppi di ricerca sono stati in grado di rilevare un'anomalia associata alla cosiddetta miscelazione dei neutrini. Tecnicamente, questa idea non è nuova ed è supportata dal modello standard della fisica delle particelle. Questa teoria postula che ci siano tre tipi di neutrini e che i neutrini cambino regolarmente i loro tipi dall'uno all'altro e viceversa mentre viaggiano nello spazio. Si pensa che i neutrini siano composti da tre diverse onde che si combinano tra loro in modi diversi mentre volano nello spazio e che questa “miscelazione” porta alla trasformazione del neutrino Tuttavia, circa 20 anni fa, l'esperimento LSND ha rilevato piccole oscillazioni che non potevano essere escluse come osservazioni accidentali. Queste oscillazioni hanno portato a misurazioni di valori molto diversi per le masse dei neutrini e alla possibile esistenza di un quarto neutrino “sterile”. L'autore del seguente video spiega in dettaglio cosa potrebbe significare questa scoperta, compreso il fatto che i neutrini sterili potrebbero anche costituire materia oscura:

48 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *