L'effetto del tunneling quantistico potrebbe offrire nuove intuizioni teoriche sui modi per superare la velocità della luce. Naturalmente, è ancora fermamente stabilito che nulla può muoversi più velocemente della luce. Ma la ricerca in questo campo è in corso e diversi team scientifici stanno testando le loro idee su come infrangere questo limite di velocità fondamentale e universale. L'effetto del tunneling quantistico potrebbe essere la chiave per far viaggiare le particelle a velocità superiori a quella della luce. Credito immagine: Geralt tramite Pixabay, licenza gratuita Una delle possibili idee per realizzare questo lavoro è legata ai fenomeni del tunneling quantistico. Nella meccanica quantistica, tunneling indica la capacità di un'onda o di una particella elementare di superare o penetrare attraverso una potenziale barriera, come se stesse compiendo un atto di teletrasporto. Questo particolare effetto non è fantascienza ed è in realtà ampiamente utilizzato nella pratica, nei diodi tunnel, nell'informatica quantistica, nei microscopi a scansione a effetto tunnel e in tutte le relative applicazioni pratiche. Il tunneling quantistico può essere spiegato utilizzando il famoso principio di indeterminazione di Heisenberg, che si applica non solo alle funzioni d'onda o alle particelle subatomiche o alla materia, ma anche ai fotoni o alle particelle di luce. L'esatta posizione di tali particelle non può essere individuata con precisione; invece, c'è una certa incertezza associata a questa posizione, e quindi le particelle “sfuggono” alle leggi della meccanica classica e volano attraverso lo spazio – almeno una parte di esse – come se saltassero queste barriere energetiche. Il seguente video illustra come questo effetto tunnel quantistico potrebbe consentirci di spostare la materia a velocità superiori a quella della luce:

44 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *